MECCANICA ONLINE

Il business network per la meccanica italiana

Pubblica il tuo articolo

Un articolo per la tua attività


Meccanica Online è il primo network interamente dedicato alle imprese e ai liberi professionisti del settore meccanico.

Offriamo la possibilità di inserire gratuitamente un articolo descrittivo della tua azienda.

Pubblica il tuo annuncio

Pubblicizza il tuo prodotto, espandi il tuo business


La sezione Annunci rappresenta un'opportunità per espandere il tuo business condividendo progetti, idee e proposte di collaborazione.

Le aziende hanno la possibilità di pubblicare news riguardanti nuove offerte, promozioni, servizi, prodotti, ecc.

Accedi al database

Libero accesso al database di Meccanica Online.


Una volta registrato potrai accedere al database aziende di Meccanica Online.

Nel nostro database sono presenti centinaia di imprese meccaniche e di altri settori, ognuna di esse fornisce dettagli riguardanti servizi e prodotti offerti, informazioni di contatto e articoli descrittivi.

Registra azienda

Effettua il login

Nome azienda:

Password:

Ricordami 

Offerte di lavoro

Foto dalle aziende

       
Focus On :: Energia e Fonti rinnovabili

Mobility management: iniziative di mobilità sostenibile


Mobility management: iniziative di mobilità sostenibile
La mobilità sostenibile è uno strumento di recente attuazione anche se progettato fin dal 1998 dal decreto Ronchi. Oggi è in voga tra le aziende, in cerca di risparmio e soddisfazione dei propri dipendenti.

In azienda, alla figura del mobility manager è demandato il compito di studiare, pianificare, implementare e ottimizzare le alternative al trasporto urbano, per venire incontro alle esigenze dei propri dipendenti e allo stesso tempo attuare politiche di CSR (Responsabilità Sociale d'Impresa) salvaguardando l'ambiente.


Per approfondire le diverse opportunità cui possono ricorrere i mobility manager aziendali, diversi Comuni italiani hanno istituito sezioni web specifiche dedicate alla mobilità sostenibile sui propri siti istituzionali. Venezia ha creato un intero portale ad hoc, rivolgendosi alle imprese che operano in tutto il territorio.


Rinnovamento Flotte aziendali. Interventi mirati a monitorare e incentivare la progressiva sostituzione dei mezzi di locomozione di proprietà aziendale agevolando il ricorso a contratti di servizio, con mezzi a ridotto o nullo impatto ambientale. Ad esempio, il decreto Ronchi prevedeva una certa quota di veicoli elettrici a GPL, o dotati di dispositivi per l'abbattimento delle emissioni inquinanti.


Telelavoro. Applicabile a diverse realtà lavorative, è la possibilità di svolgere il proprio lavoro a tempo pieno o part-time in un luogo diverso da quello tradizionale, anche da casa. Grazie alle nuove tecnologie di rete consente un collegamento continuo, se non in tempo reale, con la sede aziendale. Il mobility manager aziendale può promuoverlo per ridurre gli spostamenti sistematici casa-lavoro.


Car Pooling. Utilizzo collettivo di un'automobile, in un tratto di strada comune o nell'intero tragitto, prevede una gestione organizzata e una centrale operativa gestisca la banca dati dei potenziali utenti o semplicemente bacheche virtuali o tradizionali. Il mobility manage aziendale può attivare forme di incentivo agli utenti attraverso la dotazione di aree di parcheggio privilegiate e gratuite nei pressi dell ' azienda che attiva il servizio presso il Comune.


Car Sharing. In questo caso si intende l'uso individuale di un parco di autoveicoli di proprietà dell'operatore del servizio: l'utente paga un corrispettivo dipendente dal consumo a km e al tempo di utilizzo del mezzo. Molte aziende via aderiscono per razionalizzare il parco auto aziendaleproponendo il car sharing per gli spostamenti di lavoro dei propri dipendenti.


Gli operatori del servizio - vantaggioso se si percorrono meno di 15.000 km annui - devono garantire alcuni standard di qualità: servizio attivo 24 ore su 24;prenotazione possibile fino all'ultimo minuto; utilizzo del veicolo per brevi periodi (minimo 1 ora); facile accessibilità alle aree di sosta.


Bike Sharing. Letteralmente "condivisione della bicicletta", si basa sul noleggio automatico di biciclette pubbliche grazie a una tessera elettronica o a una chiave codificata e non duplicabile. Si preleva la bicicletta in modo autonomo da qualunque cicloposteggio riconsegnandola in un eventuale punto di raccolta diverso da quello di origine, scegliendolo vicino alla propria destinazione. In tal modo si favorisce l'utilizzo della bicicletta eventualmente integrandolo con altri sistemi di trasporto pubblico ed è per questo che i i cicloposteggi sono spesso vicini a stazioni ferroviarie, metropolitane e parcheggi di scambio. Attualmente il bikesharing è praticato in circa 90 comuni d ' Italia.


bike sharing


TPL (Trasporto Pubblico Locale): è la principale alternativa proposta dai mobility manager ma si deve tener conto delle non poche criticità, legate alla rete di trasporto e alla qualità del servizio di indiretta gestione del mobility manager aziendale. Un incentivo pratico per abbonamenti è lo sconto, la rateizzazione in busta paga e un ulteriore contributo aziendale alle spese di abbonamento.Mobilità ciclo-pedonale. Nei casi in cui il Mobility Manager di Area migliora le condizioni delle strade dedicate a tali mezzi, i mobility manager aziendali possono promuovere l'uso della bicicletta, per gli spostamenti casa-lavoro inferiori ai 5km.

Crediti di mobilità. proposta innovativa in questo campo, prevedono in base a studi di fattibilità, che i cittadini abbiano un certo ammontare di crediti da "spendere" per le proprie esigenze di mobilità. L'ammontare dei crediti spesi per ogni spostamento dipende da diversi fattori (es. tipo di veicolo, periodo, area interessata, ecc.). Il sistema è flessibile e può riguardare trasporto pubblico, iparcheggi di sosta, car sharing, bike sharing, ecc.

Per approfondimenti, si può pensare di seguire un corso ad hoc, come quello di Business Internazional "Mobility Management Aziendale 2010 - Come i responsabili d'impresa progettano e sviluppano la mobilità innovativa dell'impresa": spiega come effettuare i Piani di mobilità alternativa per il problema dello spostamento casa-lavoro dei dipendenti e come ottimizzare i costi aziendali motidando i dipendenti e comunicando una immagine aziendale di grande sensibilità alle tematiche ambientali.

Il corso fornisce anche informazioni sulla normativa vigente di mobility management, la sua valorizzazione economica, gli strumenti operativi di monitoraggio e di rendicontazione dei risultati e ovviamente le piattaforme informatiche di supporto al mobility management.

Fonte e link correlati
API: RSS | RDF | ATOM
© 2011 Meccanica Online